giovedì 25 agosto 2016

UN PO' CATTIVELLA, PERO' QUANDO E' BELLA, E' BELLA

PERCHE' MISURE DIVERSE? (L'AQUILA)

PERCHE' MISURE DIVERSE? (L'AQUILA)



Quando la proprietà della moneta sta nelle mani di chi è il padrone

Seconda parte del video Moneta al Popolo 14/4/99
Giacinto Auriti :<<...La sovranità non può essere messa in discussione perchè "chi paga il pifferaio sceglie la musica"...naturalmente cominciamo a capire anche che cosa significa "pluralismo religioso"...è una scelta essenzialmente massonica, la massoneria è la società che strumentalizza...tutti quegli strumenti formali inventati dalle scuole del diritto moderno, per cui il concetto di società non ha contenuto umano e il concetto di società diventa un fantasma giuridico...gli uomini passano in seconda linea...una volta quando si faceva la guerra, si faceva quella giusta e quella ingiusta, secondo il principio che riguardava il collegamento vero tra persone che si conoscevano e quindi erano in grado o di amarsi o di odiarsi...nel Vecchio Testamento quando si parla dell'amore si dice: "L'amore è conoscenza" non si puo' amare una persona che non si conosce, e noi aggiungiamo non si puo' odiare una persona che non si conosce...oggi sul presupposto dei fantasmi giuridici...lo stato costituzionale, la gente va alla guerra e si ammazza senza che ci sia il presupposto dell'odio...quando si parla di guerra...non esiste un principio che trascende il rapporto di forza...che è quello che riguarda una valutazione puramente di potenza e non di giustizia...capire che il bandolo della matassa sta nelle mani di chi ha i soldi, la proprietà della moneta all'atto dell'emissione sta nelle mani di chi è il padrone della storia...è diventato il gendarme del mondo, stabilisce quello che è giusto e quello che non lo è...noi cominciamo a capire che questa guerra è programmata da parte dei vertici delle banche centrali...vogliono la guerra...perchè significa tante cose...eliminare alcuni debiti...o accentuare l'indebitamento per chi deve essere stritolato...per cui si sa, che la guerra è quel fatto nuovo, per molti aspetti imprevedibile, dall'uomo della strada...diventa uno strumento nelle mani di chi ha la sovranità monetaria...oggi tutti i popoli del mondo sono poveri perchè hanno un debito pari a tutto il loro denaro, perchè tutto il denaro in circolazione oggi è moneta nominale (debito del portatore)...la premessa per costruire il massimo dell'arbitrio, quando il vertice mondiale ha il massimo della potenzialità monetaria, infatti la somma delle unità di misura monetarie incorpora una quantità di valore pari a quello dei beni misurati, perchè il potere di acquisto è data dalla quantità di beni che si possono comprare...quindi piu' aumenta la produzione più aumenta il potere di acquisto della moneta. Qual è la logica dello strozzino?...di ridurre al massimo la quantità di moneta! Ecco perchè si accentua sempre il cosiddetto pericolo dell'inflazione...quando non ci sono soldi in giro!...quello che conta sul piano pratico è vedere come sia distribuita la moneta e non solamente la quantità...il dato statistico è, come diceva Petrolini:"Che cos'è la statistica? Se io mi mangio 2 polli e il mio amico non si mangia nessun pollo sul piano reale, io ho mangiato e lui non ha mangiato; sul piano statistico abbiamo mangiato un pollo per uno." La stessa regola vale per i dati statistici monetari...chi sceglie la musica sono i padroni del denaro...la ricerca delle cause è sempre al di sotto di quella che è la verità apparente, l'immagine creata dai giornali dalla televisione è arbitraria e noi abbiamo qui la teoria della doppia verità...si creano i due schieramenti...il principio di giustizia vale quando fa comodo...il diritto internazionale è uno pseudo-diritto...ha la caratteristica dell'effettualità...nella storia ci sono i raccomandati di ferro e quelli che non sono raccomandati...https://www.youtube.com/watch?v=f1Y2GMsxMqI >>
Buon ascolto



Questo video tratto da SAUS TV! Clicca qui


www.simec.org utili per conoscere la scuola monetaria auritiana

QUANDO DIVENTARE ATEI E' GIUSTO PER NON IMPAZZIRE



CI SONO QUEI MOMENTI DIFFICILI NELLA VITA…. COME QUESTI…. IN CUI CREDERE IN DIO DIVENTA DIFFICILE…. PER OGNI PERSONA CHE MUORE NON CI PUO’ SEMPRE ESSERE IL “MISTERO DI DIO” …!?!?!?
QUALCUNO CI FA OSSERVARE CHE FORSE ABBIAMO SORRISO TROPPO IN UN MOMENTO TRISTE, !?!??!?!?
OGNI GIORNO E’ UN MOMENTO TRISTE…… OGNI GIORNO MUORE GENTE IN TUTTE LE PARTI DEL MONDO PER ESEMPIO IN PALESTINA IN SIRIA IN KONGO ECC EPPURE CONTINUIAMO LA NOSTRA VITA COME NIENTE FOSSE PERCHE’ NON SUCCEDE VICINO AL NOSTRO CUORE,,,,,,,!!!!?!?!?!?!?!?
QUANTA IPOCRISIA CHE ABBIAMO EPPURE SIAMO QUI A PIANGERE MORTI ANNUNCIATI…. PERCHE’ NON SI PUO’ DIRE CHE NON SI SAPEVA…… L’ITALIA E’ UN PAESE AD ALTO RISCHIO SISMICO PER CUI TUTTI SONO COLPEVOLI…. DAL CITTADINO AL SINDANCO AL PRESIDENTE DI PROVINCIA E REGIONE AL MINISTERO DELLE INFRASTURTTURE AL GENIO CIVILE, AL PRESINDENTE DEL CONSIGLIO INSOMMA CHIUNQUE CON RESPONSABILITA’ SU UN POPOLO SAPEVA E NON HA FATTO NULLA.
MI ASPETTO CHE QUALCHE AVVOCATO, QUALCHE PROCURA SI MUOVA IN QUESTA DIREZIONE AFFINCHE QUESTA VOLTA DOPO LE ESPERIENZE DELL’AQUILA CI SIANO DELLE RESPONSABILITA’ POLITICHE    MA COSA C’ENTRA QUESTO CON L’ATEISMO????
C’ENTRA PERCHE’ SPESSO QUALCUNO VUOLE DIMOSTRARE L’ESISTENZA DI DIO CON LE APPARIZIONE MARIANE O COSE SIMILE ALLORA UN RAZIONALISTA ATEO FAREBBE MOLTE DOMANDE,,,,,,,,!=!!?!?! MA CON QUESTE APPARIZIONI QUOTIDIANE POSSIBILE CHE LA MADONNA TROVI MILLE ARGOMENTI E NON PREVEDA UN TERREMOTO?????!?!?!?  SAREBBE UNA PROVA INCOFUTABILE…. UNA PREVISIONE DI UN TERREMOTO E POI L’EVENTO, INVECE CI DOBBIAMO SUBIRE LE RICETTE PRECONFEZIONATE DEI BIGOTTI FANATICI CHE CI DICONO “SE NON VI CONVERTITE AVVERNNO CATASTROFI” ……. SENZA OFFESA CONOSCENDO LA NATURA UMANA ANCHE NOI SIAMO IN GRADO DI FARE QUESTE PREVISIONI………  CI SONO MOLTE OCCASIONI IN CUI DIO POTREBBE FARE IL SUO MESTIERE E NON LO FA….. E NOI PERDUTI IN QUESTO ANGOLO DI UNIVERSO CI DOBBIAMO RASSEGNARE AD UN DIO CHE OLTRE CHE AD ESSERE SORDO…. ORMAI E’ ANDATO IN PENSIONE DA UN PEZZO!!!

ONORE ALLE VITE UMANE SPEZZATE

ONORE AI SOCCORRITORI

MA TANTO IL POPOLO PECORA NEMMENO LA CAPISCE L'IMPORTANZA DI QUESTA FRASE

il motivo per cui il vaticano c'entra sempre e sempre ed in ogni caso in qualche mondo è riassunto in questo articolo

il motivo per cui il vaticano c'entra sempre e sempre ed in ogni caso in qualche mondo è riassunto in questo articolo http://www.ereticamente.net/2016/08/il-cristianesimo-non-e-tradizione-%E2%88%92-fabio-calabrese.html

SOROS CONTRO IL CRISTIANESIMO

SOROS CONTRO IL CRISTIANESIMO

PIANGERE I MORTI O FARE MISURE DI PREVENZIONE?

prove tecniche di trasmissione? o scie di assestamento?

Forte terremoto in Grecia avvertito in Calabria e Puglia, scuole chiuse

IGHINA Pierluigi - Macchina della pioggia, Atomo Magnetico, Valvola antisismica


Il Cristianesimo non è Tradizione − Fabio Calabrese

Il Cristianesimo non è Tradizione − Fabio Calabrese

Ville e palazzi storici in vendita. Il piano anti-debito dello Stato

Ville e palazzi storici in vendita. Il piano anti-debito dello Stato

SAPEVO DALLE 11 MA QUESTA VOLTA NON HO PARLATO GIULIANI

SAPEVO DALLE 11 DELLA SERA DALLE ANOMALIE DEL RADON  MA QUESTA VOLTA NON HO PARLATO:  GIULIANI

DELLE PROFEZIE

Facciamo il punto. La profezia è un'arma POLITICA. Il profeta oltre a rompere i coglioni ha la proprietà di SPAVENTARE. E' quel che vuole il potere. Il potere si basa solo sulla MINACCIA, latente o concreta che sia.E qui è d'uopo un mio ricordo personale. Negli anni 50-60 eistevano due settimanali di grane diffusione: La Domenica del Corriere e La Tribuna Illustrata. Una pubblicata a Milano, l'altra a Roma. Io leggevo abitualmente la Tribuna per una ragione: nella paginona centrale a destra c'era un articolo, sempre brillantissimo, di costume, di Pitigrilli. Nell'altra pagina  un articolo di Tommaso Palamidessi. Personaggio noto ancora oggi. Rispondeva alle persone che gli chiedevano l'oroscopo. Ma, al contrario delle solite frasette sul futuro, il buon Tommaso prevedeva lo sfracello. Le peggio cose. Suscitando tremore e sconcerto, ma anche morboso desiderio nel vedere come il "profeta" di sventure l'avrebbe presa alla notizia che le cose NON erano andate come previsto. CON ENORME SOLLIEVO DEL MALCAPITATO/A CHE AVEVA PASSATO UNA SETTIMANA, donna o uomo che fosse, a grattarsi le parti basse. Questo è il ruolo delle profezie come dimostrano quelle di Medjurgorje, Fatima, Garabandal, & Lourdes. Ma NOI, fedeli al Gran Dio Priapo, abbiamo altre finalità ed aspiriamo a fare CENTRO. Un centro che, a differenza dei bersagli del tiro a segno, non ha cerchi concentrici. GV