venerdì 9 dicembre 2016

Nihil sub sole novum. - mutatis mutandis

IL VATE PROSEGUE IMPERTERRITO NELLO SPUTTANAMENTO

un commento con alcuni spunti

le nostre (in particolare le mie- Giuseppe) dono ipotesi di studio e lavoro nell'ambito della ricerca. Condividerai che cambiano completamente le attese e le prospettive, nel momento in cui nella stessa architettura di argomentazioni interferiscono uno che non ha nulla da ricercare (in quanto a verità assolute) ed uno che invece pone il dubbio come metodo di ricerca. Detto questo sono convinto (fino che io maturi una ipotesi contraria, ma io vengo da quella ipotesi che gia conosco, e solitamente è necessario porre domande diverse se non si vuole onnere sempre le stesse risposte) che la gnosi cristiana esisteva ( ed in altre forme anche prima del cristianesimo) e probabilmente era la corrente più preponderante, ma certamente la più difficile da comprendere in quanto poco (quasi per nulla) essoterica e di conseguenza poco gerarchizzata, al contrario la corrente cristiano-ellenica (Paolo Barnabiana) ebbe la meglio perchè più (passami il termine) retorica, aveva a con fare con speculazioni intellettuali, facili da governare da un sistema gerarchico sia di tipo autoritario sia di tipo dottrinario (anche per questo la corrente Giudaico-Cristina - giacomo-pietrina ebbe la peggio- Salvo poi reinserire Pietro a Roma ma questa è tutta un'altro mistero) in quanto risentiva ancora troppo della cultura ebraico farisea (a dire il vero anche Paolo era un Fariseo ma poi abbandona tale corrente per approcciare alla "suo" Cristianesimo ellenizzante quello per i gentili che NON DOVRANNO PIU' CIRCONCIDERSI quello della "nuova alleanza" (tutta sua). Il buon (assassino) Costantino ARIANO fino alle unghia dei piedi (ma convertito per i cattolici) (giusto per ricordare che il vescovo prima di San'Ambrogio/ragioniere a Milano era proprio un ariano ma anche questo è un'altro mistero da indagare) non fece altro che ricercare un qualche cosa di controllabile "essotericamnte", del piano esoterico e spirituale (gnosi) non gliene fregava nulla, per cui come sai meglio di me fece quel concilio "ECUMENICO" in cui con mano prettamente imperiale ed umana impose a quella minoranza di vescovi impauriti che si presentarono, di uscire dalle liti quotidiane con "qualche cosa" di razionale e comprensibile.... il resto lo conosci meglio di me. Quello fu il "peccato originale" della chiesa (se di chiesa si può parlare) primitiva aver ceduto al potere temporale ed aver abbandonato l'immane patrimonio spirituale già presente in ambito della gnosi. Ovviamente dopo quel taglio (e quel vuoto) (testi bruciati ecc) era necessario ricostruire tutta una nuova spiritualità (ma solamente figlia della filosofia greca) al fine di colmare il danno fatto. Per questa ragione il problema (a mio avviso) della caducità continua ed inesorabile della dottrina cristiana e del pensiero è da ricercare in quei trecento anni. Per fortuna che lo Spirito Intelligente veramente soffia dove vuole (e non dove pretende la chiesa cattolica) ci ha fatto trovare non solo Nag Hmadi ma anche Qumran e chissa cosa uscirà ancora..... oltre alle ispirazioni dei vari mistici sopratutto quelli non riconosciuti.... Dio ha molti modi di essere presente nella sua creazione..oltre ad essere tutto Dio e non potrebbe essere diversamente (.... aaaaa panteistaaaaaaaaa) ... è la chiesa cattolica che pretende di avere il solo mandato esclusivo e lo vuol fa credere a tutti (oltre ai tempi in cui lo ha imposto con la forza).... Per fortuna che ci fu Platone altrimenti anche san Paolo avrebbe parlato del dio dei mari che lo fece naufragare.....
Giuseppe Turrisi

Eugenio Coccia: Il tempo non esiste

Eugenio Coccia: Il tempo non esiste


"La rivelazione greca", di Simone Weil


Lettere di Cristo - prima lettera


I veterani di guerra chiedono scusa ai Sioux

I veterani di guerra chiedono scusa ai Sioux; i Sioux chiedono scusa ai veterani. Il mondo si commuove

DA SEMPRE E PER SEMPRE

ETERNITA' LO PUNTO IN CUI TUTTI I TEMPI SONO PRESENTI (DANTE)

La scommessa della Weil consiste insomma nel cercare nella Grecia i segni originari del Cristianesimo

 La scommessa della Weil consiste insomma nel cercare nella Grecia i segni originari del Cristianesimo

Vers un nouveau Moyen-Orient? États arabes en crise entre logiques de division et sociétés civiles

Vers un nouveau Moyen-Orient? États arabes en crise entre logiques de division et sociétés civiles

Remo Bodei – Paradossi del tempo


IL FOGLIO - Il fuoco di Cristo e di Prometeo. La rivelazione greca secondo Simone Weil

IL FOGLIO - Il fuoco di Cristo e di Prometeo. La rivelazione greca secondo Simone Weil