venerdì 23 giugno 2017

L'uomo del ponte... tra Sicilia e Tunisia

VID 20170620 154759

un Italiano in Egitto , scrive a proposito di cittadinanza...

un Italiano in Egitto , scrive a proposito di cittadinanza...
sono rientrato in ufficio solo ora, qui al Cairo-Egitto, dopo essere stato come ogni anno a fare il test per l' AIDS per poter rinnovare il permesso di lavoro.
Vivo e lavoro qui in Egitto dal 1989....11 anni in Sinai per campi petroliferi e dal 2000 nel nostro ufficio principale del Cairo.
Dopo 28 anni ininterrotti di lavoro in Egitto, con regolare permesso di soggiorno, residenza iscrizione al AIRE e permesso di lavoro non ho diritto a nulle di piu di quello che fu la prima volta che venni qui a lavorare...appunto 28 anni fa.
Tutti gli anni incartamenti infiniti, pagamenti di "pizzi" alle autorita competenti , test del sangue...tutto cio per poter continuare a lavorare come manager per una azienda egiziana che da' da mangiare ad almeno 100 famiglie.
Per i miei colleghi non egiziani vale lo stesso....ma anche se sono medio orientali o che ne so di quale paese: se non sei egiziano "di padre" devi sottostare a tutto cio.
Inoltre tasse e ingiustizie varie del tipo.....ovunque vai che sia albergo o biglietto aereo ci sono due tariffe: una egiziana e una per lo straniero...ma anche solo in taxi se l' autista scopre che sei un "cawaga" (straniero) paghi almeno il doppio di un locale....
Assistenza sanitaria???? Paghi tutto e a prezzi da straniero spesso in strutture fattiscenti, ma anche presso professoroni indegni di fare una sola iniezione che si spacciano per i guru del loro settore.
Veniamo alla chicca finale: dopo 28 anni di onesto lavoro, tasse pagate etc etc credete che noi espatriati abbiamo una sola singola assurda remota possibilita' di ottenere la cittadinanza egiziana? Pura fantasia, illusione, LSD.....niente neppure se per assurdo ti sposi con la figlia del presidente...sei egiziano solo se sei figlio di una coppia o almeno di un genitore egiziano...
Se ti sposi con una egiziana ed hai dei figli i tuoi figli nati da matrimonio misto, tu sei un "non egiziano" , non hanno diritto alla sanita pubblica ne alla scuola pubblica....ti devi pagare tutto e a prezzi europei.....
Quindi i signori a "palazzo" ...la peggior feccia con la migliore maschera.....per quanto mi riguarda possono mettersi su per.....le tasche...lo ius soli e tutte le loro invenzioni acchiappa voti....
Dalla pagina di Lorella Presotto

Boncinelli e il tema di maturità 2017

“ In questo video, come in altri, il genetista Edoardo Boncinelli si dichiara favorevole agli OGM  https://www.youtube.com/watch?v=UEnDr874C50.


Sono rimasta sconcertata dal tema generale dell’esame di maturità del 2017 su “progresso e civiltà” tratto da un articolo di Boncinelli, pubblicato dal Corriere della Sera il 7 agosto 2016 dal titolo “Per migliorarci serve una mutazione”. Il Ministero pubblica però solo una parte dell’articolo ed omette la parte finale nella quale Boncinelli scrive:
“ In linea di principio è quindi possibile accelerare i mutamenti biologici, sottoponendo gli uomini ad adeguate pressioni selettive, ma l’operazione appare decisamente complessa e anche rischiosa; insomma estremamente difficile da mettere in pratica. Ma non è tutto qui, come vado già dicendo da qualche tempo. Esiste la possibilità di modificare in laboratorio parte del nostro genoma, indirizzando così da fuori, per così dire, la nostra evoluzione biologica. Saremmo così la prima specie che modifica il corso della propria evoluzione biologica, utilizzando le conoscenze scientifiche accumulate grazie alla propria evoluzione culturale. Se ne parla sempre più spesso, anche grazie alla messa a punto di tecniche genetiche sempre più potenti e precise. Si farà, non si farà? Io sono uno di quelli che pensa che si farà presto, ma il futuro riposa sulle ginocchia di Giove. Se si farà, è più che opportuno farlo bene, per migliorarci, non per peggiorarci. Ma che cosa vuol dire migliorarci? E perché? Questa sì che è etica e riflessione etica, altro che divorzio e unioni civili! Se dobbiamo indirizzare la nostra evoluzione, facciamolo consapevolmente e «con la mente tutta spiegata».

Quindi per riequilibrare progresso civile e morale secondo Boncinelli – e secondo il nostro Ministero della Pubblica Istruzione – , sono auspicabili OGM e manipolazioni genetiche umane? “

Un caro saluto. Paola Botta Beltramo

La Principessa Basmah Bint Saud: sulle Scie Chimiche e la Geoingegneria

gli sbufalatori sbufalati


silenzio assenso!!!!

Non è questione che il Vaticano non paghi le tasse e che molti danno l'8 per mille alla chiesa, ma il fatto che su quell'8 per 1000 ci paghiamo gli interessi usurai a banchieri privati....... e la chiesa sull'usura tace che tace che tace..... (a parte qualche enciclica sepolta e dimenticata) tace tace tace.... silenzio assenso!!!!

Franco Antonello "i vaccini sono bombe atomiche"

CRUMIRI..USURAIIIIII

A parte la moneta di proprietà del popolo, (signoraggio primario) Perchè non può esistere (signoraggio secondario) una banca che sia proprietà di tutti i cittadini e dove io vado a chiedere il mutuo e quando pago gli interessi sia ridistribuiti a tutti e non solo ai soliti 4-5 azionisti? Misteri usurai della fede (ovviamente è una domanda retorica) P.S. se gli azionisti sono pochi il tasso è destinato a salire se gli azionisti sono tutti il tasso scende per la legge della domanda e dell'offerta, e la legge della rarità che l'usuraio vuole che sia intrinseca nella natura della moneta che ovviamente non è...... E vissero usurati e contenti......

QUANDO BISOGNA FARE CASSA...!!! IN UNA SOCIETÀ USUROCRATICA?

Auto col finestrino abbassato: multa da 41 euro!

giovedì 22 giugno 2017

BOMBA RATZINGER: SCAVALCA PAPA FRANCESCO E LANCIA UN NUOVO ANATEMA CONTRO GLI ISLAMICI

BOMBA RATZINGER: SCAVALCA PAPA FRANCESCO E LANCIA UN NUOVO ANATEMA CONTRO GLI ISLAMICI

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE ON RZIZETTO Venerdì 16 giugno 2017, seduta n. 815

FONTE

Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-11592
presentato da
RIZZETTO Walter
testo di
Venerdì 16 giugno 2017, seduta n. 815
  RIZZETTO. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione . — Per sapere – premesso che:
permane un evidente e ormai imbarazzante situazione di illegalità presso le agenzie fiscali, per quanto riguarda le nomine dirigenziali;
tale situazione a parere dell'interrogante è aggravata, da ultimo, da quanto disposto nell'ambito del decreto-legge n. 50 del 2017 (cosiddetto Manovrina 2017) che ha stabilito un ulteriore rinvio a giugno 2018 dell'obbligo dei concorsi per dirigenti e la proroga delle cosiddette posizioni organizzative speciali e a tempo (POS e POT) assegnate in sostanza con modalità conformi alla legge, a parere dell'interrogante, consentendo di fatto a persone scelte discrezionalmente di svolgere funzioni dirigenziali e istituendo, in modo surrettizio, un'area quadri, ossia una carriera intermedia tra dirigenti e impiegati, con retribuzioni che si riconducono a quelle della dirigenza. Di contro, ciò che risulta necessario è l'istituzione regolare di un'area quadri nell'ambito delle agenzie con affidamento delle rispettive funzioni in conformità alla legge, per garantire efficienza, imparzialità e trasparenza della pubblica amministrazione, provvedimento che sconsideratamente, a giudizio dell'interrogante, non è stato inserito nella riforma della pubblica amministrazione;
si legge su Panorama.it del 1o giugno 2017: «Regali di fine legislatura: prorogati i dirigenti senza concorso»; «La norma nella manovra fa slittare a giugno 2018 l'obbligo dei concorsi e la validità delle posizioni a tempo». Al riguardo, la Dirstat denuncia, ancora una volta, che si continua ad aggirare l'articolo 97 della Costituzione, in base al quale «agli impieghi nella Pubblica amministrazione si accede mediante concorso» e da ultimo la sentenza della Corte Costituzionale del marzo 2015, a seguito della quale sono decaduti centinaia di dirigenti delle agenzie fiscali, chiedendo di svolgere i concorsi pubblici;
i concorsi pubblici dovevano essere espletati entro il 2016 ed invece continuano ad essere rinviati con contestuale proroga delle posizioni operative temporanee la cui istituzione da parte del Governo consente ai vertici delle Agenzie – anzitutto quelli dell'Agenzia delle entrate – di assegnare le funzioni dirigenziali a molti dei dirigenti la cui nomina è stata sostanzialmente dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale;
ulteriore paradosso di questa incresciosa vicenda è che i funzionari delle Agenzie che hanno tutti i requisiti previsti dalla legge per poter diventare dirigenti non hanno la possibilità di assumere tale carica in mancanza dei concorsi pubblici, mentre, con nomine di fatto ad personam vengono riconosciute le funzioni dirigenziali e la relativa retribuzione a funzionari sprovvisti di tali requisiti, come il possesso del titolo di laurea. Alla luce di ciò, si può immaginare il malcontento che vige nell'ambito del personale delle agenzie;
ulteriore e grave conseguenza del protrarsi delle nomine illegittime è l'invalidità degli atti sottoscritti dai titolari di tali nomine. Sul punto, di recente, è stata anche emessa la sentenza n. 953 dell'8 marzo 2017 della Commissione tributaria regionale di Milano, Sez. XIV, che ha disposto la «nullità degli atti impositivi sottoscritti dai dirigenti decaduti per effetto della Sentenza della Corte costituzionale n. 37/2015, che ha dichiarato illegittima la prassi, secondo cui l'Agenzia delle Entrate nominavano i dirigenti senza effettuazione di concorsi, in violazione delle disposizioni di legge». In particolare, nel caso di specie, è stato dichiarato nullo un avviso d'accertamento sottoscritto da un dirigente decaduto;
nel richiamare i numerosi atti di sindacato ispettivo che, da tempo, l'interrogante ha presentato sui gravi fatti in questione, si evidenzia l'irresponsabilità del Governo nel non avere ancora provveduto ad adottare gli atti idonei a porre fine alla situazione di illegittimità che si protrae nelle agenzie. Si teme, anzi, che vengano promosse ulteriori iniziative volte a disporre una sanatoria permanente dei dirigenti decaduti a seguito della sentenza della Corte Costituzionale, considerando che nell'ambito della predetta «manovrina» erano state avanzate proposte che la prevedevano –:
se e quali iniziative, per quanto di competenza, intendano porre in essere per eliminare l'annosa situazione di illegittimità che vige presso le agenzie fiscali come esposto in premessa;
se e quali iniziative, per quanto di competenza, intendano adottare affinché quanto prima si proceda all'espletamento di concorsi pubblici per l'assegnazione delle posizioni dirigenziali;
se e quali iniziative intendano assumere, per quanto di competenza, affinché nell'ambito delle agenzie fiscali venga istituita l'area quadri, che escluderebbe nomine in violazione della legge da parte dei vertici delle agenzie fiscali. (5-11592)

COMMENTO: Del Dott.  

Pietro Paolo Boiano

L'INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DELL'ON.LE RIZZETTO PONE IN EVIDENZA IN MODO INEQUIVOCABILE LE GRAVI CRITICITA' DELLE AGENZIE FISCALI CHE PERMANGONO IN QUANTO L'ATTUALE GOVERNO IN CONTINUAZIONE CON IL PRECEDENTE NON HA INTESO RISPETTARE QUANTO STATUITO DALLA CONSULTA DA OLTRE DUE ANNI OVVERO CONCORSI E REGGENZE AI PIU' ELEVATI IN GRADO NELLE MORE DELLE PROCEDURE SELETTIVE E' GRAVE CHE IL MINISTRO DELL'ECONOMIA CHE PER LEGGE HA L'ALTA VIGILANZA SULLE AGENZIE NON INTERVENGA PER RIPRISTINARE LA LEGALITA' INFRANTA DA CIRCA UN VENTENNIO.

REDDITO DI CITTADINANZA. L’EFFETTO PELTZMAN.

REDDITO DI CITTADINANZA. L’EFFETTO PELTZMAN.

COME FABBRICARE LE NOTIZIE CNN INSEGNA